Sulla via di Seta

Eccellenza a Milano

Via Andegari, 9, 20121 Milano

di Monica Spelta

L’atmosfera

Esperienza senza preconcetti

Siamo a Milano, una corrente calda e secca sussurra la fine dell’inverno e il sopraggiungere della primavera. Prepotente, il Föhn, arriva da Nord, ed elettrizza l’atmosfera.

La leggenda racconta che in questo vento abiti uno spirito portatore dei germi della follia. A noi è parso un soffio, un ansito misterioso che ha pervaso la città di luce magica, diffondendo suoni nuovi, ovattati, e rari profumi.

Quale giorno migliore per varcare la soglia di Seta, lasciarlo fuori quasi dispiace, ma siamo in missione per voi, quindi entriamo! L’accoglienza è così avvolgente da farci subito dimenticare il vento, sappiamo di star per intraprendere un viaggio che non dimenticheremo.

Varcare la soglia di questo ristorante, ospitato all’interno del Mandarin Oriental Hotel, è fare esperienza, innanzitutto, di un’immagine “a priori” creata mentalmente per la fama che lo anticipa.

Arriviamo quindi con la nostra “valigia” piena di idee preconcette ma, una volta seduti, il piacere di sorprendersi è impagabile.

Dal primo istante spicca l’ineccepibile attenzione ai dettagli, nulla fuori posto, veniamo assistiti da una professionalità ineccepibile ma mai stucchevole; chi sta in sala trasmette la creatività dello chef con grazia ed eleganza.

Musica per il palato

In tavola un avvolgente pane di Altamura accompagnato da burro francese alle tre alghe ci fa l’occhiolino, amore al primo assaggio. Alla carta dei vini, che conta oltre mille referenze (molte naturali), sarebbe stato interessante dedicarcisi per ore, ma ci lasciamo guidare con piacere.

Incominciamo, e come note di uno spartito, i piatti si susseguono con ritmi, armonie e melodie mai ascoltate prima.

In cucina, lo Chef Antonio Guida sembra giocare con gli ingredienti, tutti di altissima qualità.

Una sinfonia di sfumature incredibili a partire dall’’astice blu arrosto con rabarbaro al passito e Tè Matcha”, all’l’iconico “risotto con lampone e crema di erbe”, o ai “carciofi con salsa alla curcuma, scarola alle spezie e banana”, fino alla “Mela con chantilly all’orzo, salsa all’elisir di china e sorbetto di mela cotogna”.

Il menù trasmette le fascinazioni dei viaggi in Francia e in Asia che, nelle creazioni, rivitalizzano la magia del gusto italiano.

Partendo da una cucina d’impronta mediterranea, Guida racconta la sua Puglia e pone in grande rilievo verdure, legumi, pesci e carni selezionate  ma, al contempo, non perde occasione per prendervi la mano e portarvi in oriente, regalandovi sensazioni nuove e al contempo antichisssime. Da Seta scoprirete una alimentazione italiana certamente sofisticata dove, come per opera di un gioielliere, vengono incastonati toni che scaturiscono da ingredienti di terre anche molto lontane.

La Cultura

Dalla Puglia si aprono le porte all’Oriente

Perpetuando la tradizionale attenzione cinese alle caratteristiche nutrizionali degli alimenti nei suoi piatti ritroviamo “alimenti medicali”: il MISO, il Tè Matcha, la CURCUMA, le foglie di SHISO, le ALGHE.

La cucina di Seta contiene e trasporta cultura.

Abbiamo goduto di un menù fluido. Alla base un pensiero illuminato incorniciato in sapori netti, profondi e perfetti pur lievi per quanto decisi.

 Con salsa alla curcuma, scarola alle spezie e banana.

CURCUMA LONGA

Il principio attivo della curcuma è la curcumina

Potente antiossidante e anti-infiammatorio sia sistemico che a livello osteo-articolare. Ha proprietà digestive, antimicrobiche, epatoprotettive, cardioprotettive, antiartritiche, antitumorali e chemiopreventive.

Con fagioli di risina e crema di pistacchio.

BORAGO OFFICINALIS

Contiene acidi grassi polinsaturi, ferro (sostegno dei globuli rossi), calcio e fosforo (equilibrio del sistema scheletrico) e potassio (funzionalità del cuore e del sistema circolatorio).

Ipocalorica, antiossidante, ha azione antinfiammatoria per i tessuti, riequilibrante del sistema ormonale femminile e protettiva del sistema cardiovascolare.

Con lamponi e crema alle erbe aromatiche.

LAMPONE (RUBUS IDAEUS)

Frutto drenante e antinfiammatorio.

Ricco di fibre, vitamine (vitamine del gruppo B, E, ma soprattutto Vitamina C e K) e sali minerali (potassio, fosforo, calcio, sodio, ferro), ha un contenuto calorico molto basso 32 kcal su 100g.

Utile nelle diete ipocaloriche è utile anche per l’elasticità della pelle.

Con anemoni di mare, gamberi rossi, limone nero e crema di ravanelli marinati.

ANEMONI DI MARE    

Contengono una neurotossina che pare utile a contrastare le malattie autoimmuni,  la sindrome metabolica, ridurre la glicemia e colesterolemia, a fermare la crescita di tumori al colon nonchè migliorare i processi di steatosi epatica.